Menu

(Wladimir Pantaleone) Imprenditori e tecnici di piccole e medie imprese siciliane associate a Confindustria hanno partecipato questa mattina all’incontro, organizzato da Confindustria Centro Sicilia in collaborazione con Eni - presso la sede del Centro direzionale dell’Irsap - allo scopo di conoscere il processo di qualifica e gestione dei fornitori di Eni.

L’incontro ha costituito un’importante opportunità per le imprese di Confindustria provenienti da tutto il territorio siciliano per comprendere e approfondire i requisiti e i criteri di selezione e valutazione delle candidature dei fornitori del gruppo Eni. Il metodo utilizzato da Eni per l’accreditamento e la qualifica dei propri fornitori, in Italia e all’estero, fa riferimento a circa 1400 categorie merceologiche e mira a garantire i più alti standard qualitativi e di sicurezza all’esito di un processo di selezione molto rigido e accurato, che l’incontro odierno ha consentito di rendere più chiaro e accessibile alle imprese presenti. Dopo il saluto di Marco Venturi, presidente di Confindustria Centro Sicilia, è stato Domenico Noviello, coordinatore dei “Rapporti con le associazioni imprenditoriali” di Eni, a presentare l’iniziativa. Sono seguiti gli interventi di Roberto Grassi, responsabile “Vendor Management” di Eni e di Filippo Saranga, responsabile dei “Servizi di Qualifica e Sviluppo Fornitori” di Eni, che hanno illustrato i diversi step del processo di qualifica per diventare fornitori della multinazionale italiana. Le conclusioni, all’esito della sessione dedicata al dibattito con i partecipanti, sono state affidate a Carmelo Turco, delegato di Confindustria Sicilia per i rapporti con le aziende dei comparti di raffinazione e petrolchimica... continua a leggere (Pag. 5).